Il capitano

Surreal Art by O. Muller.
La musica, come il mare, contiene e suscita tutti i sogni dell’anima. (C. G. Jung)

Tutti noi abbiamo personaggi che popolano la nostra memoria, i nostri sogni, il nostro mondo immaginario, quello che a occhi aperti, ti svela aspetti inconsueti di te stess@…

Siccome ho radici in mare, il mio è un viaggio liquido, nel ventre fluido di Gaia, in compagnia del Capitano che inspirò questo percorso…metà reale…metà fiaba..

Per lui, credo sia stato un viaggio all’interno di sè stesso…un viaggio dove vengono fuori gli aspetti più bizzarri e inconsueti che una persona possa svelare agli altri, ma anche quelli più

belli e sublimi.

Una delle sue qualità è proprio quella di sapersi raccontare, in modo semplice, chiaro, con molta umiltà e spontaneità (virtù rare ai nostri tempi).

Un talento che non ritrovo in me quando si tratta di parlare di me stessa o quando ci si prende in giro con fine ironia.

Ci sono persone speciali che ti riportano a quella bellissima canzone di Pablo Milanès, quando canta : “no es perfecta, màs se acerca a lo que yo siempre soñè”, (non è perfetto ma si avvicina a tutto ciò che ho sempre sognato).

Così è per il mio capitano : suscita emozioni , profonde come il mare, con quel senso di appagamento che soltanto il mare riesce a trasmettere…forse ci sono persone che, come lui, riescono con la sua tenerezza e spontaneità, a sfiorare baie profonde della mia geografia interiore, a farti ricordare che in fondo ogni viaggio è un sogno, sia nel reale che nel fantastico…

Quel detto : “tutte le strade portano a Roma” si possono applicare anche qui, a certi percorsi interiori ( e non solo)…”tutte le strade portano al mare” e nello specifico “tutte le strade portano al mio capitano”…

Quando ero giovane volevo entrare in Marina, ma le donne non erano “ancora” ammesse…stranezze del patriarcato…perciò non è strano che io abbia navigato non solo con lui , nei mari del Sud,ma anche con Joseph Conrad, con Heminghway, con Park Lagerkvist, ecc….

Credo veramente che quando il mare diventa il tuo confidente, non si possa fare a meno, e diventa un modo di vivere e anche di sognare la vita.

A VOLTE BASTA IL MARE, PER RICORDARCI CHE SIAMO PARTE DI UN DISEGNO

PIU’ GRANDE.

NON TROVERAI MAI PACE SE NON SUL MARE, CHE DA PARTE SUA,

NON HA MAI PACE . (P. Lagerkvist)

IL MARE UNISCE I PAESI CHE SEPARA (Alexander Pope)

No existes por ti mismo, es la vida que momentàneamnte, està en ti de visita.(P.Lagerkvist)

Il mare ha questa capacità : restituisce tutto, dopo un pò di tempo, specialmente i ricordi.

(Carlos Ruiz Zafon)

Nella vita, sapete, non c’è gran scelta : o si marcisce o si arde. (J. Conrad)

Se il suono del mare sovrasta quello dei pensieri : sei nel posto giusto.

C’è un sottofondo marino…pieno di meraviglie dove tutto è armonia e fluire eterno. Colori e forme in simbiosi perfetta. L’UNITA nell’oggettivazione del Creato.

Da qui, da questo punto incontestabile, nel fondo di me stessa, mi raggiunge la tua Beatitudine, la tua dolcezza,, tutto il BENE che tu sei, scintilla del BENE UNO.

Da questa fortezza senza mura, eretta sulla forza dell’AMORE,mi raggiunge la tua linfa vitale : mi scuote, mi purifica… ancora lì…sempre lì…giacendo teneramente…i giorni trascorsi in riva al tuo petto… acqua mansueta sulle sponde della Vita.

Ci sono mille attimi fugaci in quella sosta sul tuo petto, e finisco per non sentirmi più.

Disgregata e assimilata dalla Vita stessa. Il non-tempo.

Ma non è il canto ammaliante delle sirene che fà perdere la rotta, bensì il profondo canto del silenzio, indicandomi il sentiero che percorre l’anima mia

Strana coscienza dell’ESSERE, sentendo di non esserci pur essendo. Il non-spazio.

Ma è proprio la coscienza ad essere trascessa da un’altra realtà che si impone dal di dentro.

Prorompente,dolcemente violenta, persuade insistentemente i miei sensi a seguire questa via sconosciuta.

Le ossa tremano, la pelle brucia, mi arrendo all’evidenza dell’Infinito pregnante, che in me ha preso sede, come radici giganti innalzandosi vero il ciel (how deep is the ocean,

how high is the sky).

L’Infinito nel finito, l’inconmensurabile nel misurabile ; l’imperituro nel limitato.

Posso solo aprire la mia volontà e lasciarmi riempire con questa Gioia che di me s’impossessa, in me cresce, esulta, mi abita.

Da questo Oceano infinito emerge l’Iceberg delle mie Emozioni, travolgendo la superficie quieta.

Anche lì ti ritrovo , bacchetta in mano, gnomo-mago-uomo, di questa liquida foresta-labirinto, colorando tutto al tuo passo.

Sortilegio, incantesimo, magia,alchimia, trascendenza.

Mi sforzo per vedere oltre il velo. Fuggo dall’illusione, dal vaneggio,dal miraggio…

La magia dei tuoi colori rende tutto vero oltre il velo : scintille, argentati, dorati,luminosi, circondano il mio buio. lo pervadono, lo percorrono, lo riempono.

  • – Cosa c’è oltre l’Essere, dimmi ?. Scorgerò ancora qualche altra vetta o sono arrivata alla soglia del lecito conoscibile ?
  • Andare oltre : è follia?… o virtù ?…c’è un oltre?…

Alla realtà sensoriale si è dolcemente avvinta un’altra, sconosciuta ma reale.

Non vedo la via del ritorno. Posso solo navigare, fluire…forse stò volando, con queste ali, che mi sono cresciute dentro….in fondo nuotare è come volare.

Ogni azione ha origine in una idea-seme…a volte ci vogliono gli anni, perfino un’intera vita

perchè possa manifestarsi nella sua pienezza..

Molte delle mie scelte hanno avuto origine nelle storie di mare che mio nonno materno, gran lupo di mare, mi raccontava all’orecchio, quando ero piccola piccola, dal momento che mi prese per la prima volta tra le sue braccia. Mia madre innervosita (mi raccontava), gli diceva :

-ma smettila babbo, cosa fai? cosa gli dici?, ma non vedi che è piccola, cosa può capire…?

E invece, mamma sbagliava…avevo capito tutto!.

Grazie nonno…dovunque tu sia nell’Oceano Infinito , ti raggiunga il mio Amore.

Con mio nonno materno, quello che mi raccontava storie di mare.

Advertisement

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.