Le ondate di calore marine hanno impatti devastanti sulla vita marina nella regione tropicale occidentale e centrale dell’Oceano Pacifico

La Macchina del Tempo

La ricerca pubblicata su Global and Planetary Change esamina le tendenze e la frequenza, l’intensità e la durata previste delle ondate di calore marine (MHW). Un MHW è un “evento discreto e prolungato di acqua calda anomala” della durata di cinque o più giorni, con temperature più calde del 90% rispetto ai valori climatici. La ricerca si concentra su Figi, Samoa e Palau nella regione tropicale occidentale e centrale dell’Oceano Pacifico (TWCPO).

Gli autori analizzano i dati sulla temperatura superficiale del mare dagli Stati Uniti National Oceanic and Atmospheric Administration presi quattro volte al giorno. Esaminano le proiezioni basate sul Coupled Model Intercomparison Project, fase 6 (CMIP6).

Lo studio rileva che, nel 1982-2001, la frequenza MHW è aumentata di un evento MHW per decennio e la durata di oltre quattro giorni per decennio. Queste tendenze hanno un impatto tangibile. Nel 2016, un MHW ha causato la morte di…

View original post 181 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.